Sono uno scrittore?

cropped-img_8087.jpg

Girando la rete è facile trovare una o più definizioni di “scrittore”.

C’è chi afferma che lo scrittore sia chiunque impieghi il suo tempo scrivendo, che lo faccia per sé o per gli altri non è importante, che abbia pubblicato o meno i suoi scritti, tanto meno.

Altri dicono che solo chi ha pubblicato i suoi scritti può definirsi “scrittore”, altri ancora che gli scrittori sono coloro che “vivono” di scrittura, che ciò che scrivono sia cioè la loro fonte di guadagno.

Io penso che la verità stia nel mezzo, ma chi come me si approccia al mondo della scrittura non può negare che nell’immaginario collettivo lo scrittore è quell’essere un po’ avulso dalla società, ritirato nel suo eremo, che scrive e scrive e attende l’ispirazione osservando un panorama, un fiume, il mare.

Forse, proprio perché spesso è difficile abbattere stereotipi, la parola “scrittore” è un macigno per me, uno di quei massi irregolari difficili da scalare arrampicandocisi su.

Dunque mi sento uno scrittore o no? No. O meglio, non ancora.

Più che scrittore mi definirei “Autore”, autore del mio primo libro intitolato “L’ultimo sorriso”, questo non potete togliermelo, ci sono i diritti d’autore!! Forse riuscirei a sentirmi anch’io uno scrittore se questa passione mi portasse a pubblicare altri romanzi o racconti, allora, forse, come sottotitolo al mio blog ci scriverò: Alfonso Pistilli – Scrittore.

Oggi sono uno che racconta storie, a modo mio, con il mio modo di scrivere, a chi ne è interessato. Pensateci solo un attimo, quante volte siamo rimasti affascinati da una storia perché ci è stata raccontata con la giusta enfasi? Io mi impegno per fare esattamente questo, raccontarvi storie cercando di appassionarvi. Non ho nulla da insegnarvi e tutto da imparare.

Sono io, Alfonso.

10 Replies to “Sono uno scrittore?”

      1. Tu hai scritto che essendo al primo libro, più che scrittore ti sentivi quanto meno autore, da qui l’idea che si possano accumulare punti per essere definito scrittore. Mi rendo conto ora che possa essere interpretato anche in modo offensivo, non era la mia intenzione, anzi. Per me, uno che ha portato a termine un progetto di scrittura è uno scrittore, il seguito non ha rilrvanza.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.