Top five librosa

La mia top five 2018

Spesso mi capita di pensare alla relatività del mondo per come lo conosciamo. Sono abituato a pensare con una mente economica, visti i miei studi, quindi la chiusura dell’anno solare è spesso occasione per tracciare una linea continua al di sotto della quale ognuno di noi fa delle valutazioni. Però spesso penso: sì, per convenzione chiudiamo un anno e ne cominciamo un altro, ma il primo gennaio siamo gli stessi del trentuno dicembre, solo con qualche cerchio alla testa di troppo, quindi non è che una delle tante comfort zone che cadenzano il trascorrere del tempo, quello assoluto.

Ma non voglio annoiarvi con queste osservazioni da squilibrato, piuttosto conservo questa comfort zone e sotto la linea per oggi metto i miei fedeli compagni di viaggio, i libri. Nei prossimi giorni invece metterò me stesso.

Da quando sono diventato un lettore vorace, ho iniziato infatti a fine anno a tornare con la mente a tutti i libri letti nei dodici mesi precedenti, osservandoli occupare gli scaffali della libreria e individuando quelli che, per un motivo o per l’altro, mi sono rimasti dentro e un po’ mi hanno cambiato.

Oggi voglio condividere con voi la mia personale top five, sperando che sia da stimolo o che vi faccia scoprire storie che possano emozionarvi come hanno emozionato me.

Ernest Hemingway – Il vecchio e il mare

Su questo classico dei classici c’è poco da dire, parla da solo proprio come il vecchio a largo nell’oceano. Per me è stato un innamoramento immediato, una vera e propria folgorazione!

Gajto Gazdanov – Strade di notte

Un gioiello targato Fazi. L’occhio del tassista notturno osserva e disseziona una Parigi splendida e disperata, carica di storie che trasudano umanità e disperazione, speranza e senso di sradicamento, quello degli esuli russi sfuggiti alla rivoluzione bolscevica e quello degli abitanti della Parigi delle ore buie. I personaggi che percorrono un tratto di strada assieme al tassista/narratore mi accompagnano ancora oggi, a mesi di distanza.

José Saramago – Caino

Un libro spiazzante. Una rivisitazione dell’Antico Testamento e delle sue storie che rimescola i canoni di Dio, del bene e del male, del giusto e dell’errato. Protagonista di tutto ciò è Caino, il malvagio per eccellenza, il fratricida, il primo assassino che l’umanità, allora agli albori, abbia conosciuto. Nel suo vagare eterno, impostogli da Dio come punizione per il suo crimine abominevole, Caino poserà il suo occhio di osservatore su molti degli episodi biblici più e meno noti, e ce li farà vedere in una luce ben diversa da quella con cui li abbiamo conosciuti alle lezioni di Catechismo, che da ragazzino non sempre frequentavo preferendo la partita a calcio sull’asfalto.

Pascal Mercier – Treno di notte per Lisbona

Un professore svizzero dall’esistenza piatta e senza scossoni incappa, grazie ad eventi fortuiti, nell’opera di uno scrittore portoghese oppositore del regime di Salazar. Da qui inizia un viaggio di scoperta, di riflessione, di indagine che non potrà non catturarvi! Il tutto scritto con una prosa superlativa.

Matteo Ferrario – Dammi tutto il tuo male

Un libro che affronta temi universali e lo fa intessendo una trama che mi ha tenuto avvinto alle pagine sera dopo sera. La famiglia, la paternità, il male e l’amore assoluto e il momento in cui questi due opposti vengono ad identificarsi… c’è tutto questo nel romanzo di Ferrario.

E voi che mi dite? Vi va di propormi la vostra cinquina? Se sì, attingerò volentieri ai vostri consigli! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.